Novella seconda

INCIPIT

Novella seconda
Dejanira, o com'ella da sé si nominava Denira Classis, era nata da là dal Piave, per chi giudichi stando per esempio a Roma, ed era la bellissima figlia di Daniele Classis, un intelligente e colto medico condotto.

Notte di luna
«Anche allora, è stato di tredici!»
Il ragazzo si lasciò andare, affranto, sopra un gnocco di terra che poteva far da sedile: non si levò nemmeno il sacco, che sotto le spalle di lui supino fece da cuscino: rimase lì con il capo reclinato all'indietro, con un rametto in mano, con le gambe larghe, sudato, affannato, rosso.

La casa
Non appena venni in possesso delle ingenti somme che mi spettavano, diedi corso alla costruzione della mia casa.