La verità sospetta

PERSONAGGI

Il mondo com'è

UN GIOVANE [FRIVOLO]

IL DISINGANNO: un vecchio saggio.

UN VEDOVO

CIPRIANO: marito defunto.

TERESA: vedova di Cipriano.

PROSDÒCIMO: conoscente di Teresa.

DON PIETRO: conoscente di Teresa.

UN GENDARME

UN CANCELLIERE

UN LADRO

UN SIGNORE IN CARROZZA

UNA SIGNORA APPARISCENTE

UNA DONNA IN APPARENZA RISERVATA, IN REALTÀ SMODATA

UN SIGNORE IN APPARENZA DISTINTO, IN REALTÀ USURAIO

UN GIOVANE IN APPARENZA DISCRETO CON LE RAGAZZE, IN REALTÀ APPROFITTATORE

UN SIGNORE IN APPARENZA PACIFICATORE DI LITI, IN REALTÀ AIZZATORE

UN SIGNORE IN APPARENZA RIVERENTE, IN REALTÀ AGGRESSIVO E IRRISPETTOSO

UN MARITO IN APPARENZA SEVERO CON LA MOGLIE, IN REALTÀ COMPLICE

     NELLE DI LEI LIBERTÀ

UN SIGNORE IN APPARENZA ONESTO CON GLI AMICI, IN REALTÀ TRADITORE

DON ALVARO: vicino di casa del traditore di amici.


Il viaggio di saggezza

UNA VOLPE PADRE VEDOVO

UNA VOLPE FIGLIO

DUE GATTI

UN DISPENSIERE

DUE CANI FEROCI

DEI GROSSI RATTI

UN SERPENTE

GLI ABITANTI (CONTADINI) DI UN VILLAGGIO

DON FLORISELLO D'IRCANIA: enorme cane, cavaliere errante.

DONNA REDUANA: moglie di Don Florisello.

DUE MASTINI

UN LUPO LADRO

GLI ABITANTI DI UN ALTRO VILLAGGIO

DUE TORI

UN LEONE

UN CANE, UN CAVALLO, UNA SCIMMIA, UN GATTO, UN RUSIGNOLO [usignolo], UN TORDO,

     UN'AQUILA E UNA TORTORA RIUNITI PER UNA TENZONE POETICA (CHE SI TRASFORMA

     IN RISSA).

UN GATTO OSTE

UNA COMPAGNIA DI TEATRO DI SCIMMIE

UN PIOPPO, UN'EDERA, UNA QUERCIA, UN NOCE, UN CIPRESSO, UN NOCCIOLO,

     UN NARANZO [arancio], UN GELSO E UN ULIVO RIUNITI IN ASSEMBLEA

 

La verità sospetta
DON GARSIA: giovane nobile, inamorato di Giacinta.

GIACINTA: giovane nobile.

DON GIOVANNI DI SOSA: giovane nobile, innamorato di Giacinta.

LUCREZIA: amica di Giacinta.

DON FELICE: amico di Giovanni De Sosa.

DON BELTRANO: padre di Garsia.

DON SANCIO: zio di Giacinta.

DON GIOVANNI DI LUNA: padre di Lucrezia

TRISTANO: servitore di Garcia.

ISABELLA: serva di Giacinta.

IL PRECETTORE DI DON GARSIA

CAMINO: scudiero.

UN VALLETTO DI DON GARSIA

UN SERVO DI DON GIOVANNI DI LUNA